mer 06 mag | Webinar

CRITICA E CURA DEL TRAUMA SECONDO L’ APPROCCIO ETNO-SISTEMICO-NARRATIVO

Dialogo con Natale Losi e Viviana Fusco
La registrazione è stata chiusa
CRITICA E CURA DEL TRAUMA SECONDO L’ APPROCCIO ETNO-SISTEMICO-NARRATIVO

Orario & Sede

06 mag 2020, 17:30 – 19:00
Webinar

L'evento

  

In questo tempo così critico, fortemente sconvolto nel quotidiano e nelle capacità progettuali, perché presentare un libro sul trauma? 

Nella narrazione mediatica, di fronte a certi eventi ed esperienze, molto spesso, e a volte a sproposito, si parla di traumi. Colpisce che nel corso di questa epidemia, il termine trauma, non è quasi mai stato utilizzato, forse perché le parole “virus” e “pandemia” sono ancora più forti di quelle di “trauma”. Il virus viene sovente raccontato e rappresentato come un evento nefasto, un “nemico invisibile”.

Secondo Losi, per comprendere meglio l’esperienza che stiamo vivendo occorre passare da una visione individualistica, lineare e razionale del problema, a una prospettiva circolare e comunitaria. Nell’ottica Etno Sistemico Narrativa, il clinico si muoverà passando da una dimensione di intervista diretta e duale a una “comunicazione tangenziale” gruppale. Questa metodologia consente ai terapeuti di ri-connettere i pazienti con i propri miti, verso la ricerca di “scintille di senso”. 

Nella prospettiva di Losi questo difficilissimo momento di pandemia può essere paragonato a un enorme trauma collettivo. "I traumi dovrebbero essere letti come eventi ai quali individui e collettività possono rispondere facendo uso della loro peculiare memoria sociale, elaborando cioè proprie narrazioni terapeutiche". (da Critica del trauma – N. Losi).

BIO

Natale Losi si è formato come psicoterapeuta a Milano con Mara Selvini Palazzoli e a Ginevra/Parigi con Tobie Nathan. Dopo essere stato direttore del Dipartimento di salute mentale dell’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni per più di quindici anni, ha fondato a Roma la Scuola di psicoterapia etno-sistemico-narrativa. Tra i suoi scritti: Vite altrove. Migrazione e disagio psichico ( Feltrinelli, 2000) (n.e. Borla, 2010); (con Renos K. Papadopoulos) Costellazione della violenza post-conflitto e approccio psicosociale dell’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (OIM), 2006, in AA.VV., Harvard Book of Best Practices for Mental Health in Post Conflict Societies (2006); (con Carol Djeddah) Ethno - Systemic - Narrative Approach, in J.L. Lebow et al. (eds.) Encyclopedia of Couple and Family Therapy (Springer International Publishing AG., 2017).

Viviana Fusco

Medico psichiatra e psicoterapeuta; si è laureata e specializzata a Napoli; ha completato la formazione come psicoterapeuta presso la Scuola Etno-Sistemico-Narrativa di Roma.

Durante il corso di laurea è stata volontaria presso il Centro di Salute Mentale di Scampia, fondato da Sergio Piro (uno dei principali esponenti in Italia del movimento anti-istituzionale che ha portato alla nascita della legge Basaglia), che ha avuto la fortuna di conoscere.

Durante la specializzazione si è occupata, fra le altre cose, di psicoterapia di gruppo per adolescenti e di psicodramma. Ha lavorato come psichiatra e psicoterapeuta in diversi Centri di Salute Mentale dell'Emilia Romagna e del Veneto.

Lavora presso un Centro di Salute mentale del territorio a nord di Napoli.

La registrazione è stata chiusa

Condividi questo evento